16160 - Concorso per le opere da sottofondi cementizi occorrenti alla ristrutturazione e ampliamento dell’Istituto cantonale di patologia - Locarno


5124165 Amtsblatt TI - 16.09.2016
Grund: Öffentliches Beschaffungswesen (Ausschreibung - Kantonales Amtsblatt TI)
- Auftragsart:  Bauauftrag
- Verfahrensart:  offen
- Dem WTO-Abkommen unterstellt:  keine Angaben


Il Dipartimento delle finanze e dell’economia comunica che il Consiglio di
Stato apre la procedura di concorso pubblico ai sensi della Legge sulle commesse
pubbliche (LCPubb) per le opere da sottofondi cementizi occorrenti alla ristrutturazione
e ampliamento dell’Istituto cantonale di patologia - Locarno.
Termini per l’appalto

a. Committente
Dipartimento delle finanze e dell’economia
Sezione della logistica, via del Carmagnola 7, 6501 Bellinzona
tel. 091 814 78 35, fax 091 814 78 39.

b. Oggetto della gara d’appalto
Opere da sottofondi cementizi.
Quantità principali:
- sottofondi edificio nuovo ca. mq 700
- sottofondi edificio esistente ca. mq 70

c. Procedura
La gara è soggetta alla Legge sulle commesse pubbliche (LCPubb) del 20
febbraio 2001 e sarà aggiudicata nell’ambito di una procedura libera.

d. Aggiudicazione
Le opere saranno aggiudicate al miglior offerente tenuto conto dei seguenti
criteri d’aggiudicazione:
- economicità-prezzo 50%
- attendibilità dell’offerta 20%
- qualità dell’imprenditore 15%
- termini 7%
- formazione apprendisti 5%
- perfezionamento professionale 3%

e. Modifiche m.d.o.
Non sono ammesse modifiche, aggiunte e/o manomissioni nel capitolato e
modulo d’offerta come pure sconti e/o ribassi non richiesti.
Non è ammessa la presentazione di varianti al progetto.

f. Sopralluogo
È previsto il sopralluogo tecnico individuale autonomo.

g. Consorziamento
Non è ammesso il consorziamento.

h. Idoneità degli offerenti
Possono partecipare unicamente le ditte aventi il domicilio o la sede in Svizzera.

i. Inizio dei lavori
L’inizio del cantiere è subordinato all’approvazione del credito di costruzione
da parte del Gran Consiglio, probabile inizio cantiere aprile 2017, probabile
inizio lavori opere a concorso novembre 2017.

l. Iscrizione atti d’appalto
1) Le ditte interessate sono invitate ad annunciarsi in forma scritta al progettista,
Studio di architettura Giorgio e Michele Tognola, via Locarno 43,
6616 Losone (fax 091 791 40 65) entro le ore 16:00 del giorno 23 settembre
2016 riportando il n. 16160.
2) I documenti di gara sono a disposizione dei concorrenti gratuitamente a
partire dal 28 settembre 2016.
3) L’iscrizione al concorso vincola le ditte che non presentano un’offerta al
pagamento di fr. 100.- per spese di riproduzione e di spedizione, degli
atti d’appalto.

m. Informazioni tecniche
Tutte le indicazioni tecniche possono essere richieste per iscritto al progettista
(fax 091 791 40 65); per ragioni organizzative sarà risposto in forma
scritta, a tutti i concorrenti, unicamente alle domande pervenute entro il termine
del 14 ottobre 2016.
Presso il progettista, durante i normali orari d’ufficio, sono visibili i piani e
la documentazione di progetto.

n. Informazioni formali
Tutte le informazioni formali possono essere richieste, durante il periodo della
pubblicazione del concorso, ogni mercoledì dalle ore 09:00 alle ore 11.00 alla
Sezione della logistica al seguente numero telefonico 091 814 78 35.

o. Termine di consegna delle offerte
Le offerte, in busta chiusa e con la dicitura esterna specificante il concorso in
oggetto dovranno pervenire alla Cancelleria del Consiglio di Stato del Cantone
Ticino, 6501 Bellinzona entro le ore 16:00 del giorno 7 novembre 2016.

p. Apertura delle offerte
Le offerte saranno aperte in seduta pubblica presso la Cancelleria dello Stato,
Residenza governativa a Bellinzona (tel. 091 814 43 87), alle ore 14:00
del giorno 8 novembre 2016.

q. Ricorso contro gli atti d’appalto
È data facoltà di ricorso al Tribunale cantonale amministrativo entro 10 giorni
dalla data di ricezione degli atti di concorso.

Bellinzona, 14 settembre 2016

Alle Daten und Verweise sind ohne Gewähr und haben keinerlei Rechtswirkung. Dies ist keine amtliche Veröffentlichung. Massgebend sind die vom seco mit einer elektronischen Signatur versehenen SHAB-Daten.